fbpx

Per una corretta navigazione sul sito utilizziamo cookie tecnici e di profilazione. Chiudendo questo banner noi assumiamo che tu acconsenta all’utilizzo dei cookie.

Risultati

  • Capelli: come proteggerli e mantenerli

    Perdita dei capelli, perché avviene?

    I capelli sono soggetti ad un normale ciclo di vita che avviene attraverso quattro fasi

    • Fase anagen o fase di crescita
    • Fase catagen o fase di stasi di crescita
    • Fase telogen o fase di caduta e di ricambio. In questa fase il pelo viene espulso da un nuovo pelo in fase anagen che lo spinge verso l’alto.Ciclo ricrescita capelli 1

    La perdita dei capelli è un problema reale che interessa sia le donne che gli uomini. Se è una caduta stagionale, non c’è da preoccuparsi, in genere dura solo qualche mese, se invece si nota una perdita in aree localizzate, potrebbe trattarsi di alopecia ed è quindi il caso di rivolgersi ad un medico specialista.

    Quali altri fattori influenzano la caduta dei capelli?

    • Età: col passare degli anni il rinnovamento avviene più lentamente.
    • La circolazione: più arriva sangue ai distretti interessati più attivo sarà il ciclo vitale del capello
    • Carenza di vitamine A, E, C, B5, B6
    • Carenza di amminoacidi solforati
    • Carenza di ferro, Zinco, Selenio
    • Infiammazione del cuoio capelluto
    • Stati emotivi e nutrizione
    • Riposo notturno
    • Eccessiva produzione sebacea
    • Ormoni:
      - Androgeni (ormoni maschili)
      - Estrogeni (ormoni femminili)

    Infatti, dopo il parto con gli estrogeni che calano drasticamente e con l’aumento della prolattina si assiste ad un diradamento dei capelli e ad una loro caduta.

    E’ importante non indebolire e sfibrare ulteriormente i capelli con  prodotti aggressivi,  evitare trattamenti come tinte e decolorazioni e utilizzo di piastre e pettinature troppo strette.

     

    I nostri consigli

    Si consiglia sempre di consultare un medico specialista. 

    Per integrare le carenze nutritive più diffuse si può utilizzare Rev Keratin light un integratore cheratotrofico con acido linoleico coniugato,  cistina e metionina indispensabili per la biosintesi della cheratina, principale costituente di peli, capelli e unghie e vitamina D, E,C, B6e ferro.

    Indicato inoltre nei casi di defluvium o effluvium, nel post partum o nella caduta stagionale dei capelli. La completezza della formulazione rafforza anche la debolezza delle unghie anch’esse costituite da cheratina.

    Per uso topico consigliamo Rev Keratin Spray una lozione idroalcolica che non unge e che utilizza attivi specifici per il bulbo. Contiene  Melatonina per la sua capacità di aumentare la densità pilare. Lo SFINGOLIPIDE K50 che bilancia il ciclo vitale del capello, prolungando la durata della fase Anagen. La Boehmeria nipononivea che inibisce la 5-α-reduttasi ed i TOCOTRIENOLI che aumentano nel tempo la % di follicoli in fase Anagen.

    Se si preferisce invece un’azione maggiormente nutritiva sul fusto del capello e sulle lunghezze abbiamo il Rev keratin Fiale una lozione bioattivante e vitalizzante non alcolica con nutrimento aggiuntivo di proteine del grano, pantenolo e complesso multivitaminico veicolato in sferosomi.

    Entrambe le formulazioni non sporcano i capelli e possono essere utilizzate anche dopo lo shampoo sui capelli umidi o asciutti.

    Quando i capelli sono molto delicati e si desidera lavarli spesso, è consigliabile Rev Keratin Shampoo uno shampoo delicato a base di lipoamminoacidi vegetali arricchito con un complesso multivitaminico in sferosomi.

    Nel caso di capelli grassi o con dermatite seborroica e/o forfora, si consiglia invece Rev Dermoattivo uno shampoo-doccia a base di piroctolamina, timo e clorexidina da alternare con Rev Keratin Shampoo.

    Vai alla sezione dedicata alla cura dei capelli e scegli i prodotti di tuo interesse.

    TUTTE LE NEWS

  • Congressi Nazionali ed Internazionali

    convegnoRev Pharmabio partecipa a tutti i principali convegni nazionali di dermatologia, venereologia e medicina estetica con particolare attenzione verso i corsi monotematici:

    stand pharmabio

    Rev Pharmabio partecipa a tutti i principali convegni nazionali di dermatologia, venereologia e medicina estetica con particolare attenzione verso i corsi monotematici:

    stand catania

     

     

     TUTTE LE NEWS

  • Dermatite atopica: cosa è veramente

    dermatite atopicaLa dermatite atopica (DA) è una patologia cutanea infiammatoria, non contagiosa, che si manifesta nella maggioranza dei casi in età pediatrica. Nel 50% dei casi, essa si risolve con la pubertà; nell’altro 50% dei casi, la DA rimane latente, con possibili ricadute durante l’età adulta. Quindi, nella maggioranza dei casi gli adulti atopici sono stati anche bambini atopici; tuttavia, esistono casi che sviluppano la patologia direttamente nell’età adulta.

    La DA è una condizione cronica caratterizzata da:

    • alternarsi di periodi di peggioramento e miglioramento, con frequenza/intensità/durata variabili nei singoli pazienti;
    • pelle secca, desquamata (anche nella fase di remissione); prurito, infiammazione ed eruzioni cutanee (durante la fase acuta);
    • tre livelli di gravità: lieve, moderata, severa (scala di gravità definita dallo SCORAD = SCORing Atopic Dermatitis)

    Negli adulti lo sfogo cutaneo tende ad investire le zone del collo, décolleté, la parte interna dei gomiti, il retro delle ginocchia, le mani, i piedi, il viso e il cuoio capelluto. Le aree affette sono diverse quando i soggetti colpiti sono neonati e bambini: zone convesse del viso (guance, fronte), addome e braccia nel lattante; successivamente, pieghe di gomiti e gambe, retro delle orecchie, zona palpebrale e periorale.

    POTENZIALI CAUSE E FATTORI SCATENANTI

    Esistono molteplici fattori che aumentano il rischio di sviluppare la DA:

    • Fattori genetici: la DA è la forma più comune di eczema ed è strettamente collegata all’asma e alla febbre da fieno. Se uno o entrambi i genitori soffrono di una di queste patologie, il bambino ha una maggiore probabilità di sviluppare la malattia. Il rischio cresce in maniera direttamente proporzionale se entrambi i genitori hanno una di queste patologie.
    • Clima/area geografica: le zone con climi particolarmente freddi sembrano aumentare il rischio di sviluppare questa malattia, così come le città particolarmente inquinate.
    • Sesso: le donne hanno una tendenza leggermente maggiore degli uomini a sviluppare la DA
    • Età della madre. I bambini nati da madri più giovani hanno un rischio inferiore di sviluppare la patologia.

    Una serie di altri fattori possono aggravare i sintomi già esistenti, anche se variano da persona a persona. Tra questi:

    • Allergie: a cibi (es. latte, formaggio, noci, crostacei), acari della polvere, pollini, nickel
    • tessuti abrasivi o non traspiranti (es. a lana e nylon)
    • alcuni detergenti
    • stress
    • insonnia
    • sudore
    • fumo di sigaretta

    CIRCOLO VIZIOSO DELLA DA

    I sintomi della DA sono anche i fattori scatenanti della stessa:

    1. circolo vizioso dermatitela DA priva la pelle del suo strato di protezione lipidica: questo la porta a perdere acqua oltre il normale, diventando secca, ruvida e squamosa. A causa della pelle secca e pruriginosa, i soggetti colpiti si grattano.
    2. grattandosi, il paziente contribuisce a creare lesioni cutanee ed aumentare infiammazione. Questo altera la funzionalità della barriera cutanea, facilitando la sensibilizzazione allergica e le infezioni microbiche.
    3. i batteri a loro volta causano irritazione che, insieme allo stress e al nervosismo, causa nuovamente prurito.
      Questo processo è conosciuto come il ciclo (o Circolo Vizioso) della Dermatite Atopica.

    Il circolo vizioso si può interrompere proteggendo quotidianamente la cute con prodotti specifici per la detersione e l’idratazione, favorendo il ripristino della barriera cutanea.

    IL TRATTAMENTO QUOTIDIANO DELLA DA: DETERSIONE e IDRATAZIONE

    Per quanto non esista ancora una cura definitiva e risolutiva per la DA, seguire i trattamenti specifici consigliati dal dermatologo e prendersi cura della propria pelle quotidianamente può prolungare le fasi in cui la malattia non è presente (fase di remissione).
    La terapia quotidiana basata sull’utilizzo di detergenti ed emollienti specificamente formulati per la DA (secondo indicazioni del dermatologo), prende il nome di “basic therapy”.

    I detergenti specifici per la pelle a tendenza atopica: 

    • detergono delicatamente la pelle, evitandone la disidratazione;
    • rispettano il fisiologico pH cutaneo;
    • rimuovono le impurità e gli agenti patogeni che possono causare un peggioramento della dermatite atopica;
    • in associazione ad uno specifico idratante, aiutano a migliorare l’aderenza alla terapia farmacologica, se prevista.

    La ricerca Rev Pharmabio ha formulato REV DERMO-OIL: è una miscela bilanciata di oli detergenti, non schiumogeno, adatto all’igiene quotidiana di adulti, bambini e neonati. Particolarmente indicato nei soggetti atopici e sulla cute infiammata e pruriginosa, perché:

    • associa l’azione antinfiammatoria e lenitiva di OSSIDO DI ZINCO, ACIDO GLICIRRETICO, CALENDULA e Vit.E;
    • deterge delicatamente con effetto emolliente, preservando il film idrolipidico cutaneo;
    • non contiene tensioattivi;
    • non contiene gli allergeni della Dir.2003-15-CE;
    • testato al nickel.

    Clicca qui per saperne di più su Rev Dermo-oil

    Per chi desidera detergere la pelle con prodotti schiumogeni, Rev Pharmabio ha sviluppato anche
    Rev Anallergic! Si tratta di una base lavante schiumogena con lipoamminoacidi vegetali che hanno il più basso potere delipidizzante registrato finora, sia su cute che su mucosa. La schiuma corposa lo rende adatto anche alla detersione dei capelli consentendo al paziente atopico di utilizzare un unico prodotto per la detersione completa.

    Clicca qui per saperne di più su Rev Anallergic

    I prodotti idratanti specifici per la pelle a tendenza atopica:

    • ripristinano l’integrità strutturale e funzionale della barriera cutanea;
    • attenuano l’infiammazione e la secchezza della pelle;
    • leniscono il prurito;
    • contribuiscono ad allungare il periodo che intercorre tra una fase acuta e l’altra;
    • rispettano il fisiologico pH cutaneo
    • in associazione ad uno specifico detergente, aiutano a migliorare l’aderenza alla terapia farmacologica, se prevista.

    La ricerca Rev Pharmabio ha formulato REV IDRAX ANALLERGIC: trattamento emolliente che utilizza un Nanomix di CERAMIDI, COLESTEROLO, ACIDI GRASSI liberi e PHYTOSPHINGOSINE ad elevata veicolazione.

    • attiva i processi di bioriparazione, ripristinando l’effetto barriera necessario a contrastare secchezza e prurito tipici della DA;
    • associa all’elevato potere emolliente un’azione lenitiva, ideale per tutte le condizioni cutanee ad elevata reattività (DA, ittiosi, psoriasi, eritema solare);
    • rapido assorbimento;
    • non contiene gli allergeni della Dir.2003-15-CE;
    • testato al nickel.

    Clicca qui per saperne di più su Rev Idrax Anallergic.

    ACCORGIMENTI e CONSIGLI PRATICI
    Oltre a curare la pelle regolarmente, ci sono diversi cambiamenti nello stile di vita che possono essere adottati per alleviare i sintomi.

    Ecco di seguito alcuni esempi da seguire:

    • Mantenere temperatura dell’ambiente fresca (ma non fredda) e l’umidità bassa, aerando spesso. Sudare scatena le irritazioni e il prurito.
    • Evitare il fumo (attivo o passivo)
    • Evitare la presenza di tappeti, moquette, materassi o tendaggi di tessuto pesante
    • Evitare gli ambienti polverosi (anche per quanto concerne gli sport, prediligere quelli all’aria aperta)
    • Indossare abiti in cotone. Evitare i tessuti che provocano prurito, come la lana, e quelli non traspiranti, come il nylon.
    • Eliminare le etichette interne degli abiti. Evitare abiti con cuciture interne troppo rilevate e fastidiose.
    • Lavare gli indumenti usando poco detersivo (evitare ammorbidenti e disinfettanti) e risciacquare abbondantemente.
    • Lavare gli abiti nuovi prima di indossarli, per rimuovere i coloranti e le sostanze usate per confezionarli.
    • Indossare guanti di cotone durante la notte per evitare di graffiarsi durante il sonno.
    • Tenere un diario di cibi, bevande e potenziali cambiamenti ambientali, per monitorare i fattori scatenanti che causano le fasi acute
    • Trascorrere le vacanze in climi freschi e moderati (non troppo caldi o troppo freddi).
    • Durante la fase di remissione, l’esposizione moderata al sole è di giovamento. Al contrario, in caso di fase acuta, l’esposizione solare può peggiorare la condizione del paziente atopico.
    • Fare la doccia anziché il bagno, mantenere la temperatura sotto i 32° e non eccedere con le docce. Fare docce troppo frequenti può disidratare la pelle.
    • Limitare la durata dei bagni a 5-10 minuti.
    • Evitare l'uso di spugne particolarmente dure o guanti esfolianti durante la doccia, perché possono causare irritazioni
    • Dopo la doccia si consiglia di tamponare la pelle con un asciugamano morbido, invece di sfregarla per asciugarla, e di applicare immediatamente una lozione o una crema.
    • Tenere i prodotti per la cura della pelle in frigorifero, poiché gli emollienti freschi danno maggiore sollievo al prurito.
    • Quando il prurito si manifesta è meglio accarezzare la pelle anziché grattarla. Sfregare leggermente la pelle lenisce il fastidio del prurito senza danneggiare la barriera cutanea.
    • La tecnica del “Wet wrapping” può aiutare a ridurre il prurito e il desiderio di grattarsi (rivolgersi al dermatologo per ulteriori informazioni).
    • Se il soggetto affetto è un bambino, tenere le unghie corte e limate riduce i danni che si può provocare grattandosi.

     

     

     

     TUTTE LE NEWS

  • La detersione delle pelli acneiche

    acne2Una corretta detersione del viso è parte integrante fondamentale di un’efficace terapia antiacne.

    Il parere dello specialista dermatologo è fondamentale per:

    • la valutazione del detergente più adatto alle esigenze del paziente acneico;
    • la guida del paziente alla corretta routine di detersione.

    Infatti, una pratica di detersione effettuata in maniera impropria può provocare un peggioramento del quadro clinico.

    Tra i comportamenti scorretti più diffusi tra i pazienti acneici, vi è ad esempio l’abitudine a detergersi troppo frequentemente o in modo aggressivo, nel tentativo di rimuovere il sebo responsabile dell’aspetto untuoso della pelle. A fronte della piacevole sensazione iniziale di “pelle asciutta”, questa consuetudine è causa di un successivo “effetto rebound”: la pelle, poiché aggredita e privata della propria barriera di difesa idrolipidica,risponde aumentando ulteriormente la secrezione di sebo.

    E’ necessario quindi considerare l’estrema sensibilità della pelle acneica e trattarla con prodotti delicati, specificamente formulati per essa. Ecco di seguito le nostre proposte per una detersione delicata e funzionale per le pelli acneiche!

     

    Rimozione del make up
    La routine quotidiana di detersione inizia dalla rimozione del make up. Struccare il viso è uno step fondamentale da non tralasciare mai, soprattutto prima di andare a dormire: lasciare il make up a lungo sulla pelle, infatti, contribuisce ad occluderne i pori e a peggiorare le manifestazioni cliniche dell’acne.

    Per una rimozione del make up efficace ma delicata, prova REV LATTE: un pratico 3 in 1 per un’azione combinata di acqua struccante + latte detergente + tonico.

    • rimuove efficacemente il trucco, ma non secca la pelle grazie alle sue componenti idratanti (arricchito con acido jaluronico);
    • idrata la pelle senza ungerla, donando una piacevole sensazione di morbidezza al tatto;
    • non lascia residui e dona alla pelle luminosità, grazie alla componente di tonico;
    • utilizzabile con o senza risciacquo;
    • non comedogenico e non occlusivo: consigliato anche per le pelli a tendenza acneica;
    • arricchito con acido glicirretico, per lenire gli stati infiammatori tipici della pelle acneica;
    • senza gli allergeni della Dir. 2003-15-CE;
    • senza parabeni;
    • senza alcool;
    • testato al nickel.

    Clicca qui per ordinare online Rev Latte.

     

    Detersione delicata su pelle infiammata
    La detersione specifica è il primo rimedio per tenere a bada il vero fattore scatenante dell’acne: l’infiammazione.

    Sia nei casi di acne in fase attiva, sia quando è necessario contrastare la secchezza cutanea dovuta ad alcuni trattamenti (topici es.peeling, o sistemici es. isotretinoina), la scelta migliore per la detersione risulta un detergente ultra-delicato, a bassissimo potere delipidizzante, che associ componenti lenitive ed antinfiammatorie e che ristabilisca il giusto livello di idratazione cutanea.

    Per queste esigenze, Rev Pharmabio ha formulato REV DERMOSCHIUMA: mousse detergente extra delicata per pelli secche, acneiche, ipersensibili e infiammate.

    • formulata con meno dell’1% di tensioattivi vegetali, per garantire il più basso indice di delipidizzazione possibile;
    • arricchita con estratti di aloe e amamelide, per garantire un’azione lenitiva e disarrossante;
    • contrasta l’effetto “rebound” post trattamento;
    • senza gli allergeni della Dir. 2003-15-CE;
    • senza parabeni;
    • senza isotiazolinoni;
    • senza alcool;
    • testato al nickel.

    Clicca qui per ordinare online Rev Dermoschiuma.

     

    Detersione riacidificante – soft peeling
    Una detersione di questo tipo risulta particolarmente utile quando si voglia:

    • eliminare le cellule cornee superficiali che causano l’ostruzione infundibolare;
    • favorire la rigenerazione cellulare;
    • ridurre le manifestazioni ipercheratosiche;
    • controllare la seborrea;
    • prevenire le cicatrici da acne e ridurre eventuali iperpigmentazioni;
    • migliorare l’assorbimento di trattamenti farmacologici topici;
    • donare luminosità a una pelle spenta.

    Rev Pharmabio risponde a tutte queste esigenze con un prodotto unico nel suo genere: REV ACNOSAL MOUSSE.

    Rev Acnosal mousse è una schiuma a pH3 che prevede un doppio utilizzo:

    • detergente ad uso quotidiano
    • peeling domiciliare

    Inoltre:

    • l’azione combinata degli ACIDI GLICOLICO, SALICILICO e AZELAICO determina un’esfoliazione selettiva a livello corneo;
    • la CAPRYLOIL GLICINA garantisce un’azione antibatterica contro P.acnes e S.epidermidis;
    • l’assenza delle tradizionali microsfere “scrub” permette un’esfoliazione delicata, senza frizionamento meccanico;
    • senza gli allergeni della Dir. 2003-15-CE;
    • senza conservanti;
    • testato al nickel.

    Modo d’uso

    • come detergente: applicare su viso asciutto; massaggiare per alcuni secondi; risciacquare.
      Uso quotidiano, secondo indicazione del dermatologo.
    • come peeling: applicare su viso asciutto; lasciare in posa dai 3 agli 8 minuti; risciacquare.
      Consigliato fino a 3 volte a settimana, secondo indicazione del dermatologo.

    Clicca quiper ordinare online Rev Acnosal Mousse.

     

     

     TUTTE LE NEWS

  • Mollusco contagioso, una patologia da non sottovalutare

    mollusco contagiosoIl mollusco contagioso è una patologia infettiva virale cutanea. Il virus coinvolto nell’infezione è conosciuto come molluscum contagiosum virus, o più semplicemente con l’acronimo MCV. L’unico ospite del virus è l’uomo. Si annoverano 4 tipi di MCV, identificati coi numeri dall’1 al 4; il più diffuso sembra essere l’MCV-1.

    Il mollusco contagioso è una patologia infettiva virale cutanea. Il virus coinvolto nell’infezione è conosciuto come molluscum contagiosum virus, o più semplicemente con l’acronimo MCV. L’unico ospite del virus è l’uomo. Si annoverano 4 tipi di MCV, identificati coi numeri dall’1 al 4; il più diffuso sembra essere l’MCV-1.

    Solitamente il contagio avviene per contatto diretto (pelle a pelle) oppure tramite oggetti contaminati, quali asciugamani, lenzuola, abbigliamento, maniglie, rubinetti, giocattoli. L’incidenza maggiore del virus si osserva nei bambini di età compresa tra i 2 e i 10 anni. Negli adulti, il contagio può avvenire anche per via sessuale. In particolare, il mollusco contagioso ha maggiori probabilità di infettare individui con sistema immunitario compromesso o indebolito, o che soffrono di dermatite atopica.

    Spesso la propagazione delle lesioni provocate dal mollusco contagioso avviene per “autoinoculazione”: il paziente cioè, toccando le papule con le mani, aumenta il rischio della loro diffusione nelle aree vicine (tanto che le lesioni possono moltiplicarsi fino a diventare un centinaio). Il rischio sussiste anche in caso di depilazione/ rasatura (il questo caso il rasoio agisce da fomite). Il riconoscimento precoce è importante sia per il trattamento, sia per il contenimento del contagio verso gli altri.

    Spesso si osserva un ritardo nella diagnosi e nella cura, per il fatto che le lesioni sono solitamente asintomatiche e, a prescindere dall’aspetto estetico, in genere non sono né dolorose né pruriginose.

    Terapia

    La terapia del mollusco contagioso prevede l’utilizzo di courrettage delle singole lesioni, crioterapia con azoto liquido o terapia laser. Sarà il dermatologo a consigliare la metodica più adatta al paziente e alla sua situazione. Le recidivanti sono tuttavia frequenti. Per prevenire nuovi contagi ed aiutare a debellare l’infezione in atto, è fondamentale rafforzare le difese immunitarie del paziente. 

    Prova REV IMMUVIT: il nostro integratore in capsulee bustinepensato per rafforzare il sistema immunitario. Ideale per adulti e bambini (dai 3 anni in su). In particolare, Rev Immuvit rappresenta un valido aiuto per i pazienti soggetti a recidivanti e con sistema immunitario indebolito.

    Rev Immuvit contiene 1,3-beta-glucano, echinacea, papaya fermentata, zinco e altri attivi immunostimolanti, associati a fermenti lattici (Lactobacilli acidophilus e reuteri).  In questo modo il nostro sistema immunitario viene stimolato su più livelli, tramite un azione sinergica.

    Senza glutine.

    Clicca qui per ordinare online Rev Immuvit Bustine oppure Rev Immuvit Capsule.

    Consigli per la prevenzione:

    • Lavarsi le mani
    • Non toccare né grattare le lesioni (né le proprie, né quelle di altri soggetti infetti)
    • Coprire con vestiti, bende o cerotti le manifestazioni dell’infezione, in modo da prevenire il contatto accidentale con altre persone e il relativo contagio. Prestare particolare attenzione in caso di rapporti sessuali, dove il contatto può essere particolarmente ravvicinato, prolungato e in grado di irritare la superficie delle papule a seguito di sfregamento. In caso di lesioni sulle zone genitali evitare rapporti e contattare un dermatologo.
    • Non condividere asciugamani, saponi, spugne, biancheria e altri oggetti che possano essere venuti in contatto con le papule causate dal mollusco.
    • Evitare di rasarsi le zone di pelle colpite.
    • Rafforzare le difese immunitarie mediante ciclo di REV IMMUVIT cps/bst. Chiedi consiglio al tuo dermatologo!

     

     

     TUTTE LE NEWS

  • Piede diabetico: consigli per una corretta cura

    piede diabetico blogIl piede diabetico rappresenta una temibile complicanza cronica del diabete: si tratta di uno stato morboso che si sviluppa a seguito di neuropatia unita a arteriopatia, tipiche condizioni patologiche della malattia metabolica d'origine.

    Il piede diabetico rappresenta una temibile complicanza cronica del diabete: si tratta di uno stato morboso che si sviluppa come conseguenza di neuropatia ed arteriopatia, tipiche condizioni patologiche della malattia metabolica d'origine. Il danno neurologico può provocare insensibilità, portando a non accorgersi della presenza di tagli, ferite, ustioni, congelamento e quant'altro a livello dei piedi, proprio perché viene indebolita la sua risposta di difesa al dolore. Se a questo si aggiunge la cattiva circolazione a livello degli arti inferiori, si comprende facilmente come un piccolo graffio sul piede possa procurare danni come ulcere ed eventuali sanguinamenti.

    La cura del piede diabetico ha come primo obiettivo il ripristino delle condizioni fisiologiche della cute ed inizia dalla prevenzione quotidiana:

    • La detersione richiede l'utilizzo di detergenti delicati, privi di tensioattivi aggressivi e arricchiti con componenti lenitive.
    • E’ fondamentale asciugare bene il piede dopo la detersione, in particolare dedicando attenzione agli spazi interdigitali.
    • La pelle necessita di idratazione quotidiana, mediante l'utilizzo di emollienti intensivi e prodotti a base di urea.
    • La calzatura adatta al piede diabetico deve essere comoda, con pianta larga, tomaia alta e morbida e senza cuciture interne. Sono da evitare sfregamenti e traumi di ogni genere.
    • Si consiglia di eseguire controlli regolari dal podologo. Evitare trattamenti "fai da te" o presso personale non specializzato.

     

     

     TUTTE LE NEWS

  • Risultati con Rev Idrax Serum

    blog1Dai test clinici effettuati è emerso che l'acido jaluronico lipidico penetra il 34% in più rispetto a quello tradizionale. Una innovazione sperimentata direttamente nei nostri laboratori.

    Dai test clinici effettuati è emerso che l'acido jaluronico lipidico penetra il 34% in più rispetto a quello tradizionale. Una innovazione sperimentata direttamente nei nostri laboratori.

    Fai click qui per acquistare il prodotto

    L'acido jaluronico lipidico penetra il 34% in più rispetto a quello tradizionale.

    serum1

     

    Il TIMP-peptide (esapeptide sintetico) inibisce le MMP con il risultato di un incremento della biosintesi del collagene.

    serum2

     

    Distensione di rughe superficiali apprezzabile alla confocale ed occhio nudo

    serum3

     

     

     

     

     TUTTE LE NEWS

  • Sconto del 20% a chi lascia la sua opinione

    sconto 25Da oggi con Rev Pharmabio hai una grande possibilità, assicurarti uno sconto del 20% sui prodotti acquistati compilando questo form in cui esprimi la tua opinione sui nostri prodotti.
    Ogni mese scegliamo tra le vostre opinioni quella più completa ed utile per assegnare un buono acquisto da 100€ spendibile con un acquisto di almeno 50€ in prodotti Rev Pharmabio.
    Inoltre, come detto prima, riceverai da subito uno sconto del 20% da utilizzare quando vuoi sul nostro sito.

    Non aspettare oltre! Aggiungi più dettagli possibile nella compilazione e goditi “La cura e la bellezza della pelle con i prodotti esclusivi REV".
    Lo sconto non é utilizzabile sui prodotti già scontati al 20%, al 30% o al 40%.

    Tutti i campi contrassegnati con * sono obbligatori

    Indica un solo prodotto anche se ne hai utilizzato più di uno.
    Indica se il prodotto Rev Pharmabio ti è stato indicato in uno studio medico.
    Indica il nome del medico che ti ha consigliato il prodotto, altrimenti scrivi NESSUNO.
    Indica la via in cui si trovava lo studio medico che hai visitato, altrimenti scrivi NON RICORDO.
    Indica se il prodotto ti è stato consigliato in farmacia.
    Indica il nome della farmacia che ti ha consigliato il prodotto, altrimenti scrivi NESSUNA.
    Indica se hai problemi di pelle.
    Indica brevemente quali sono i tuoi problemi di pelle, altrimenti scrivi NESSUNO.
    Ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, devi autorizzarci esplicitamente
    al trattamento dei dati personali per le esigenze aziendali e di corrispondenza.
    Devi inserire il codice esattamente come lo vedi.
    In tal modo non verremo inondati da e-mail indesiderate.
      

     

     TUTTE LE NEWS

  • Vuoi un solare Rev in regalo?

    SolareInRegaloCompra un antirughe a scelta tra

    e ti regaliamo la protezione solare a tua scelta tra:

      

     

    SceltaOmaggio

     

    Per riceverlo, devi indicare la tua preferenza nel campo "Note" al momento dell'acquisto come indicato nella foto a sinistra.
    Fai click sulla foto per maggiori dettagli.

     

     

     TUTTE LE NEWS

 logo in basso3

 

stabilimento1

 

stabilimento2

 

Se sospetta di aver avuto effetti indesiderati durante l’assunzione di uno dei prodotti Rev Pharmabio o ne ha riscontrato dei difetti può segnalarlo immediatamente al suo medico, al farmacista oppure contattarci.
Leggi come fare

  • via Nazioni Unite 4
    26855 Lodi Vecchio (LO)
  • via Padula 64/66
    80030 Castello di Cisterna (NA)
  • via Nazionale 310
    64020 Castelnuovo Vomano (TE)
  • Revè France
    Nice, 06088 - France
  • Viale Virgilio 58/C
    41123 Modena
    P. IVA 03465530362
  • Tel: 0535 062111 -- 081 8861309
  • WhatsApp: 342 9454918
  • Fax: 0535 060128

*La direttiva 2003/15/CE obbliga ad indicare esplicitamente in etichetta la lista degli allergeni elencati nel Reg. EU 1223/2009.
Pur essendo consentiti, nessuno di questi è contenuto nei nostri prodotti per migliorare la tollerabilità cutanea.

 x 

Carrello vuoto