Utilizziamo cookie tecnici e cookie di profilazione per essere certi che tu possa avere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito e per offrirti comunicazioni e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner noi assumiamo che tu acconsenta all’utilizzo dei cookie.

rughe

  • intervenire sulle aggressioni blog

    30 anni e già qualche rughetta fastidiosa??

    Tutto normale. I primi segni dell’invecchiamento cutaneo cominciano a far capolino sulla nostra pelle già a partire dai 25 anni. E’ un processo fisiologico, che dipende in parte da fattori genetici che non possiamo controllare.

    Tuttavia, ci sono in gioco anche fattori esterni, su cui è fondamentale agire sin da subito per esorcizzare un processo di “invecchiamento prematuro”. Tra i fattori “controllabili” rientrano molte scelte nel nostro stile di vita quotidiano: è consigliato seguire una dieta ricca di antiossidanti, bere molto, non fumare, limitare l’esposizione solare e proteggere sempre la nostra pelle con un adeguato spf… inoltre, è fondamentale prendersi cura della nostra pelle ogni giorno con una routine di bellezza specifica per le nostre esigenze.

    Il nostro dermatologo di fiducia è il miglior esperto a cui chiedere consiglio su quali siano i trattamenti più indicati per il nostro tipo di pelle e le nostre aspettative di “ringiovanimento volto”.

    Esistono molti trattamenti di medicina estetica in grado di garantire con immediatezza dei risultati visibili in termini di riempimento delle rughe, aumento di compattezza ed elasticità cutanea, recupero di volume e luminosità. 

    Tuttavia, è sempre consigliabile associare una buona crema antiage ad uso quotidiano per potenziare l’effetto e la durata dei trattamenti professionali.

    Qui entra in gioco Rev Pharmabio, la quale ha studiato una risposta innovativa per coniugare l’efficacia dei trattamenti dermoestetici a requisiti di praticità, sicurezza e non invasività. Una nuova frontiera della tecnologia cosmeceutica, in grado di attenuare le rughe e prolungare gli effetti dei trattamenti estetici professionali.

    Una linea incentrata sull’utilizzo di principi attivi “boto-like”, peptidi biomimetici e acido jaluronico “lipid-linked”, i quali giocano in sinergia per restituire al nostro viso l’aspetto disteso e luminoso di un tempo.  

    Ma cosa si intende esattamente per principio attivo “boto-like”?

    Con questa dicitura si vuole indicare una molecola studiata per agire a livello topico mimando il meccanismo della tossina botulinica, attenuando così le rughe superficiali con un’azione reversibile e non invasiva.

    La molecola in questione scelta da Rev Pharmabio è il “BoNT-L peptide” (o “Palmitoyl hexapeptide-19”): questo sierotipo della neurotossina botulinica (sintetizzato in laboratorio da acido palmitico e esapeptide-19) è privo di qualsiasi effetto collaterale e conforme ai requisiti di sicurezza e tollerabilità indicati dalla Commissione Europea per la registrazione alla Banca dati dei CosIng (CosmeticIngredients).

    Come fare dunque per testare sulla propria pelle questa innovativa soluzione?

    Prova subito la nostra novità REV IDRAX BOTO PLUS: trattamento antiage notte ad elevate prestazioni, che associa:

    • BoNT-L peptide
    • Acido ialuronico “lipide-linked” (veicolazione gliceresomica ad elevato potere di penetrazione);
    • TIMP-peptide inhibitor, per preservare il collagene endogeno;
    • Retinolo (veicolato in sferosomi);
    • Sferosomi multivtaminici, per stimolare la crescita dei fibroblasti e la biosintesi di collagene;
    • Ceramidi 15%, per restituire alla barriera cutanea il livello ottimale di idratazione;
    • Helix Aspersa Muller Extract (estratto di bava di lumaca)

    Rev Idrax Boto Plus garantisce risultati sorprendenti sia utilizzato da solo, che in associazione a trattamenti dermoestetici professionali. Vanta una massima tollerabilità a tutte le età e su tutti i tipi di pelle, per un trattamento antiage non invasivo e non doloroso, in assenza di problematiche di tipo sociale e ad un prezzo contenuto.

    Rev Idrax Boto Plus non contiene gli allergeni della Dir. 2003-15-CE, Reg. EU 1223/2009  ed è testato al nickel ed altri metalli pesanti. La sua texture è grassa e corposa per cui se ne consiglia un utilizzo prevalentemente come crema da notte. Per conoscere meglio e ordinare Rev Idrax boto plus con il 10% di sconto, clicca qui.

    Per pelli molto giovani consigliamo invece Rev Idrax viso che ha una texture meno grassa, non contiene i peptidi Boto-like ma in compenso ha un filtro solare alto per cui si presta anche come crema da giorno.

    Rev idrax Serum invece é un siero dalla texture molto asciutta che si presta all’utilizzo in maniera trasversale  per tutte le età e contiene prevalentemente acido jaluronico lipide-linked ad elevata concentrazione e veiocolazione. Va applicato da solo oppure va applicato qualche minuto prima di mettere la crema da notte.

    Per conoscere la lista completa di tutti i prodotti della nostra linea anti-rughe Rev Idrax, clicca qui.

     

     

     TUTTE LE NEWS

  • astaxantina3Siete pronti per l’estate?? Tranquilli, non c’è bisogno di sudare freddo… non mi riferisco alla prova costume!! Sto parlando di un aspetto ben più importante e spesso sottovalutato: preparare la pelle per tempo all’esposizione solare, affinché possiate migliorarne la risposta al sole e ridurre i danni ossidativi causati dai raggi UV.

    Siete pronti per l’estate?? Tranquilli, non c’è bisogno di sudare freddo… non mi riferisco alla prova costume!! Sto parlando di un aspetto ben più importante e spesso sottovalutato: preparare la pelle per tempo all’esposizione solare, affinché possiate migliorarne la risposta al sole e ridurre i danni ossidativi causati dai raggi UV.

    Come si prepara la pelle all’approccio col sole?

    Sicuramente attraverso una buona protezione locale ad alto SPF, ma ancor meglio attraverso l’assunzione di un “integratore solare”, a partire dai due mesi antecedenti l’esposizione al sole e per tutta la sua durata. Gi integratori solari sono consigliati per tutti i tipi di pelle, in particolare per:

    • le carnagioni più chiare (fototipo I e II);
    • le pelli più sensibili (es. bambini);
    • i soggetti a rischio di sviluppare reazioni di fotosensibilità (eritema, scottature…) 

    Tali integratori sono formulati per garantire un elevato apporto di antiossidanti, vitamine ed oligoelementi. Preparando la pelle “dall’interno” grazie all’assunzione di queste importanti sostanze, potremo trarre benefici sia immediati che a lungo termine, come:

    • aiutare a prevenire l’eritema solare;
    • promuovere un’abbronzatura più omogenea e più duratura;
    • contrastare la formazione di radicali liberi, responsabili dello “stress ossidativo”;
    • contrastare il fenomeno del photoaging (invecchiamento cutaneo prematuro);
    • potenziare l’efficacia dei fotoprotettori topici.

    Esistono molte proposte di integratori solari in commercio.

    Un consiglio per scegliere quello più adatto alle nostre esigenze ce lo dà il dermatologo, il quale valuterà non solo qualitativamente gli attivi contenuti nella formulazione, ma soprattutto il loro dosaggio.

    La ricerca Rev Pharmabio si è contraddistinta nel campo dell’integrazione solare grazie ad una formulazione innovativa e ad elevato contenuto di antiossidanti: REV COMPLEX S.

    Rev Complex S contiene:

    RED ORANGE COMPLEX (R.O.C®)

    Il ROC è un estratto standardizzato ottenuto dal succo e dalle bucce di tre varietà di arance rosse dell’Etna (Moro, Tarocco, Sanguinello). Queste varietà di arance differiscono dalle altre per la maggiore quantità di antiossidanti prodotti (impiegate dallo stesso frutto per difendersi dalle elevate escursioni termiche che si verificano nella zona circostante l’Etna).

    In particolare, il Red Orange Complex è ricco di:

    • cianidin-3-glucoside (rappresenta circa il 90% delle antocianine nel R.O.C.): molecola che ha dimostrato in diversi modelli sperimentali un’attività radical scavanger superiore di 4 volte a quella della vitamina C;
    • flavononi (esperidina, narirutina), per i quali è stata dimostrata la capacità di inibire la lipoperossidazione lipidica indotta dall’esposizione alle radiazioni UV in sistemi liposomiali (LP-LUV test);
    • acidi idrossicinnamici (ferulico, cumarico, ceffeico e sinapico), ad azione antiossidante e antiradicalica (DPPH test);
    • acido ascorbico.

    I test in vivo effettuati su soggetti con diminuite capacità antiossidanti (es. fumatori) hanno evidenziato che la supplementazione orale con R.O.C. produce un significativo incremento della concentrazione plasmatica di gruppi tiolici (misura indiretta della concentrazione di GSH, “glutatione ridotto” responsabile della riduzione dei perossidi) e una diminuzione dei valori del D-Roms test (test per la determinazione quantitativa dei radicali liberi a livello plasmatico).

    ASTAXANTINA

    L’astaxantina è un carotenoide sintetizzato in natura da alghe, batteri e funghi.

    Essa si ritrova ad esempio nella carne/pelle/esoscheletro di alcuni pesci accumunati dal colore rosso (granchi, gamberi, gamberetti, aragoste, salmone, trote); all’astaxantina si deve anche la colorazione delle piume di fenicottero.

    Poiché non può essere sintetizzata endogenamente dall’uomo, l’unico intake possiblile dell’astaxantina è quello dietetico.

    Chimicamente, i carotenoidi sono una classe di composti idrocarburici contenenti 40 atomi di carbonio (tetraterpeni), con una struttura caratterizzata dalla presenza di numerosi doppi legami coniugati (catena dienica): all’aumentare del numero dei doppi legami coniugati il colore vira dal giallo (es.luteina), all’arancione (es. α/b/g-carotene) fino al rosso (es.licopene).

    In particolare, l’astaxantina appartiene alla sottoclasse di carotenoidi delle “xantofille”, che si differenzia da quella dei “caroteni” per la presenza dell’atomo di ossigeno nella struttura molecolare.

    Le caratteristiche strutturali dell’astaxantina sono la chiave che permette a questo composto di distinguersi dagli altri carotenoidi, sia per il maggiore potere antiossidante, che per la migliore stabilità a livello delle membrane cellulari.

    formula astaxantina

    Infatti, numerosi studi scientifici dimostrano che l’astaxantina, rispetto al b-carotene e ad altri carotenoidi, è in grado di:

    • disporsi con un’orientazione transmembrana attraverso il doppio strato fosfolipidico, neutralizzando le specie radicaliche lungo tutto lo spessore della membrana cellulare;
    • inserirsi nella membrana cellulare preservandone la struttura (senza interrompere o danneggiare il doppio strato fosfolipidco);
    • sfruttare sia la lunghezza della sua catena dienica (di doppi legami) che i due anelli alle estremità (iononi) per neutralizzare con maggiore efficacia le specie radicaliche reattive;
    • agire da potente antiossidante anche in soggetti fumatori, senza provocare effetti collaterali;
    • mostrare elevate capacità antiossidanti già a partire da modesti supplementi dietetici (anche meno di 40 mg/dì);
    • vantare una relazione struttura-attività (SAR) più vantaggiosa rispetto ai carotenoidi più conosciuti ed utilizzati (es. b-carotene) per le proprietà di radical-scavanging.

    astaxantina

     ▪ RESVERATROLO

    Polifenolo presente in natura nella buccia degli acini d’uva, così come in mirtilli, lamponi, gelsi, arachidi e pinoli. E’ una fitoalessina, cioè una sostanza prodotta dalla pianta in difesa da eventuali attacchi fungini;il resveratrolo è anche in grado di contrastare i danni ossidativi causati dai raggi UV. 

    L’azione antiradicalica intrinseca del resveratrolo dipende dalla presenza nella sua struttura chimica dell’anello fenolico. Un’abbondante letteratura scientifica attribuisce al resveratrolo importanti proprietà antiossidanti, funzionali a ridurre e prevenire lo stress ossidativo indotto dai raggi UV e ridurre il fenomeno del photoaging.

    Al resveratrolo è inoltre attribuita un’azione antiage, tramite la sua azione inibitoria sugli enzimi collagenasi (responsabili della degradazione del collagene endogeno).

    coE Q10

    Importante agente antiossidante.

    Sintetizzato dal nostro organismo, ha un ruolo fondamentale nella produzione cellulare di energia; la sua produzione diminuisce tuttavia con l’invecchiamento.

    Introdotto tramite la dieta (es. soia, noci, cereali integrali, sardine…) o tramite l’ausilio di integratori, il coE Q10 contrasta lo stress ossidativo indotto dai radicali liberi, ritardando il processo di invecchiamento cellulare.

    In virtù di questa attività, il coE Q10 trova largo impiego anche nell’industria cosmetica (creme e sieri antirughe, contorno occhi…).

    MELOGRANO e CENTELLA

    Gli estratti vegetali di melograno e centella rappresentano un’importante fonte di tannini, flavonoidi e acidi grassi liberi ad azione antiossidante, antiedemigena e vasoprotettrice.

    Rev Complex S è disponibile in capsule vegetali (senza lattosio e senza glutine), ma anche in bustine orosolubili al gusto arancia-pesca. Adatto alla somministrazione in adulti e bambini (dai 3 anni in su), preferibilmente a stomaco pieno.

    Per conoscere meglio e ordinare online Rev Complex S, clicca qui.

     

     

     TUTTE LE NEWS

 logo in basso3

 

stabilimento1

 

stabilimento2

 

Se sospetta di aver avuto effetti indesiderati durante l’assunzione di uno dei prodotti Rev Pharmabio o ne ha riscontrato dei difetti può segnalarlo immediatamente al suo medico, al farmacista oppure contattarci.
Leggi come fare

  • via Nazioni Unite 4
    26855 Lodi Vecchio (LO)
  • via Padula 64/66
    80030 Castello di Cisterna (NA)
  • via Nazionale 310
    64020 Castelnuovo Vomano (TE)
  • Revè France
    Nice, 06088 - France
  • Viale Virgilio 58/C
    41123 Modena
    P. IVA 03465530362
  • Tel: 0535 062111 -- 081 8861309
  • WhatsApp: 342 9454918
  • Fax: 0535 060128

*La direttiva 2003/15/CE obbliga ad indicare esplicitamente in etichetta la lista degli allergeni elencati nel Reg. EU 1223/2009.
Pur essendo consentiti, nessuno di questi è contenuto nei nostri prodotti per migliorare la tollerabilità cutanea.

 x 

Carrello vuoto